10 settembre 2015

Recensione "Quanto ti ho odiato" - Kody Keplinger

Buongiorno a tutti c:,
ho deciso di inserire questa recensione anche se ormai il libro è un po' datato, perchè ho amato il film "L'A.S.S.O. nella manica" (come chi ha letto il post cinematografico di Agosto, questo per intenderci, ben sa) e ho subito deciso di leggere il libro dal quale è stato tratto (non per Wesley Rush, no no...) :3

Trama


 "La diciassettenne Bianca Piper è cinica e leale, e non pensa di essere bella come le sue amiche già da un po'. E' anche troppo intelligente per cedere al fascino di Wesley Rush, il donnaiolo di scuola bello e viscido. Infatti Bianca lo detesta. Ma dato che le cose in famiglia non vanno granchè bene e Bianca è alla disperata ricerca di una distrazione, un giorno finisce per baciare Wesley. Per scoprire addirittura che le piace. Tanto che, sempre più desiderosa di fuggire dai propri problemi familiari, finisce per farci sesso e per ricorrere a questo diversivo ogni volta che qualcosa va storto. Ma quando viene fuori che Wesley è bravo ad ascoltare e che anche la sua, di vita, è più scombinata del previsto, Bianca intuisce che la situazione le sta sfuggendo di mano e si rende conto con terrore che potrebbe essersi innamorata proprio del nemico...







COPERTINA AMERICANA:


(Purtroppo stavolta devo dire che quella americana è più carina e senza dubbio il titolo è azzeccato. Duff. Designated Ugly Fat Friend. Mi chiedo come cacchio possa essere diventato "Quanto ti ho odiato"...)

Recensione
Avevo aspettative molto alte per questo romanzo prima di mettermi a girullare per blog a cercare recensioni: tutte abbastanza felici, ma l'avvertenza "E'. Diverso. Dal. Film." traboccava letteralmente da ogni riga. E purtroppo è la verità.
Come ben sapete il film è stato qualcosa di meraviglioso, secondo me, adolescenziale e di sicuro non una pietra miliare del cinema, ma pur sempre bello e tanto mi aspettavo dal libro data la mia ferrea credenza che "Il libro è meglio del film". Purtroppo questo non si applica a "Quanto ti ho odiato".

La protagonista viene presentata come una ragazza normalissima e un po' cicciotta, ragazza nella quale tutti possono più o meno identificarsi o almeno io l'ho fatto: cinica e un po' stronzetta alle volte e non proprio filiforme è la mia descrizione (se poi vogliamo citare letteralmente, Bianca si definisce una ragazza "con il culo grosso e le tette piccole"). Il tutto per dire che ho adorato Bianca fin dalla prima pagina, perchè è diversa dalle classiche super modelle dei libri che come unico difetto hanno quello di essere basse ed è molto mooolto meno ingenua e svampita.

"Tranquilla." L'auto stava rallentando leggermente. "Sul serio, hai ragione. E anche la nonna. Solo che non avrei mai voluto che Amy mi vedesse così."
Non riuscii a trattenermi e allungai una mano verso quella di Wesley, stretta alla leva del cambio. La pelle era calda e morbida, e sentii il battito regolare che pulsava sotto il mio palmo. Dimenticai la mia stupida macchina e il litigio con Casey. L'unica cosa che volevo era vedere Wesley tornare a sorridere. Mi sarei accontentata anche del sorrisetto impertinente. Detestavo che l'idea di perdere il rispetto della sorella lo facesse soffrire. Volevo consolarlo.
Tenevo a lui.
Oddio. Davvero tenevo a lui?"

Si ha un contrasto incredibile con le sue due amiche del cuore, come nel film, Jess e Casey, tra le quali emerge la seconda che a quanto pare è la vera BFF di Bianca. 
La nostra protagonista si trova a sfruttare Wesley per non pensare ai suoi problemi in famiglia, cioè un divorzio imminente, e con lo sfruttare intendo comportarsi da ninfomane (perchè becco solo ninfomani nei libri lol?) disperata e autodefinirsi una puttana (cit.).

Wesley non è da meno: anche lui ha i suoi bei problemi in famiglia (genitori assenti e nonna tirannica che gli impedisce di avere un rapporto sano con sua sorella) e si può dire che i due si confortino a vicenda.

Wesley e Bianca sono super shippabili. Si conoscono esattamente come nel film: Wesley definisce Bianca una Duff e lei gli rovescia addosso la sua Coca Cola Cherry per poi andarsene. Nei giorni successivi lui tenta di rimediare all'insulto che le ha lanciato, ma riesce solo a peggiorare la situazione fino alla svolta, che nel film è la decisione di Bianca di smettere di essere una Duff, mentre nel libro è semplicemente un bacio.
"La mamma era in California.
Papà stava naufragando.
E io ero troppo codarda per fare qualcosa.
[...]
A quel punto, presi una decisione totalmente folle. [...] Avevo bisogno di distrarmi dalla tragedia dei miei genitori - con qualsiasi mezzo - solo per un secondo. E quando scorsi l'opportunità, non mi fermai a pensare a quanto mi sarei pentita in seguito. L'occasione era seduta su uno sgabello accanto al mio, e io mi ci fiondai. Nel verso senso della parola.
Baciai Wesley Rush." 

Dopodiché i due iniziano un'amicizia da "amici con benefici" aiutandosi a vicenda a superare i loro problemi fino a quando Bianca litiga con Casey, perchè non vuole confessarle di Wesley, quindi la evita e lei si arrabbia, allora la nostra cara protagonista sfoga la sua frustrazione su Wesley più che mai, ma decide che il loro è un rapporto malato e che come tale deve concludersi. Quindi comincia ad evitare anche lui e riesce a fare pace con Casey.




Contemporaneamente inizia ad uscire con Toby Tucker, il suo ragazzo ideale, per il quale ha una cotta da sempre (nel film era stato reso in modo un po' diverso, ne).
Ovviamente iniziano tutte le pippe mentali dell'eterno triangolo amoroso fino al dolce happy ending c:

"Si, avevo una cotta per Toby Tucker. Come poteva essere altrimenti? Era dolce, affascinante e intelligente... Ma quello che provavo per Wesley andava oltre. Avevo aggirato la piscina per bambini della cotta e mi ero tuffata dritta nell'oceano profondo e infestato di squali delle emozioni. E, perdonatemi la metafora drammatica, ero una pessima nuotatrice."

Ovviamente Wesley è un ragazzo adorabile e non lo dico solo perchè ho chiaramente stampato nella testa il bel viso di Robbie Amell (anche, insomma) e perchè è ovviamente sbruffone e simpatico. All'inizio pensavo stesse facendo il classico playboy menefreghista che approfitta di questo rapporto da "amici con benefici", ma si rivela inaspettatamente dolce e interessato alla vera Bianca, non solo a quella con cui va a letto.

"Al diavolo! Perchè no? "Se vuoi puoi entrare. Mio padre non è ancora tornato."
Lui spense il motore e fece un sorrisetto. "Sei una piccola sporcacciona, Duffy. Sembra che tu stia cercando di traviarmi."
"L'innocenza l'hai persa da un pezzo." Gli assicurai.

I problemi familiari dei due sono simili, ma rispetto al film (si, questo post è pieno di paragoni con il film, scusatemi) Bianca ha una madre che gira per l'America e non vuole tornare a casa, ma anzi, vuole chiedere il divorzio. Il padre dopo questo duro colpo ricomincia a bere e la situazione precipita. Proprio la madre è incredibilmente ingenua e chiede continuamente a Bianca se a casa va tutto bene, senza capire che i "Si, tutto bene" della figlia sono solo bugie per non riversarle addosso le sue preoccupazioni e un padre alcolizzato. Io odio queste madri così incapaci, così "non madri". Le odio a morte.

Per ultimo, ma non meno importante, Viki, che dovrebbe essere la Madison del film, ha un ruolo totalmente diverso: passa in secondo piano per tutto il libro tranne alla fine, quando aiuta Bianca a capire chi le interessa davvero.

Da sinistra: Casey, Jess, Wesley, Bianca e Madison/Viki nel film c:


In definitiva anche il libro è gradevole e potete tranquillamente guardare sia il film sia leggerlo, perchè come ho detto centinaia di volte in questo post sono due storie veeeeery veeery differenti (inglisc is mai mader lenguag) con giusto i nomi in comune.

E' un libro gradevole, ma non trascendentale e bla bla bla. Becco solo libri gne in questo periodo ç.ç (in realtà non è vero, perchè sto leggendo Scarlet delle Cronache Lunari e oddio *-*)

Un abbraccio a tutti per l'inizio della scuola :(,
#Rainy

12 commenti:

  1. Ciao!!!
    Ho letto anche io questo romanzo durante l'estate e poi mi sono guardata il film incuriosita dal sapere come lo avrebbero reso. Devo dire che ho apprezzato per una volta di più il film che il libro, nonostante siano molto diversi, il film mi è sembrata la solita commedia americana adolescenziale fatta bene, l'ho guardato volentieri.
    Il libro invece un po' mi ha deluso, Bianca mi è piaciuta a tratti, quelle che ho apprezzato di più sono state Jess e Casey!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo pienamente: stavolta meglio il film del libro, anche se non capita molte volte...
      Jess e Casey del libro non mi sono piaciute granchè forse perchè quelle del film le avevo trovate un po' patetiche, si, ma simpatiche e nel libro erano meno caratterizzate, soprattutto Jess.
      In realtà però abbiamo più o meno la stessa idea di questo libro ahah

      Elimina
  2. Purtroppo non ho potuto andare al cinema ma da ciò che ho visto in rete ho capito anch'io che tra il libro e il film c'è un abisso.
    A me il libro è piaciuto anche se a tratti era un po' troppo adolescenziale!
    Rush era un amore nel libro ed è un figone ( <3 Robbie Amell <3 ) nel film.
    Il personaggio che ho odiato di più è la madre di Bianca: egoista e superficiale!
    Mi chiedo solo se il finale è uguale tra libro e film... ma non credo.
    La mia recensione su "Un cuore per la stessa passione".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho già letto e commentato la tua bellissima recensione *-*
      Tralasciando il fatto che sono andata al cinema a vederlo al 70% per Robbie Amell (*-* mi si illuminano gli occhi al solo pensiero) concordo con te: a tratti infantile, basti pensare alla scena dove Jess, Casey e Bianca smettono di seguirsi su tutti i social anzichè litigare davvero .-.
      La madre di bianca nel libro era davvero grrrrrr...
      Grazie per essere passata da noi :)

      Elimina
  3. Ciao ! Sono passata a vedere la tua recensione e mi è piaciuta moltissimo , tant'è vero che mi sono iscritta ai tuoi lettori fissi ! :-)
    un bacione
    Giada

    RispondiElimina
  4. Eccomi, sono passata a leggerla e mi sono iscritta ai lettori fissi :3 Bisogna ricordare solo una cosa però che nasce prima il libro e poi il film :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Verissimo, ma secondo me stavolta il film supera il libro (non avrei mai creduto di dirlo...), tu che dici?

      Elimina
  5. Ciao, bella recensione :)
    Anche io mi chiedo come abbiano fatto a scegliere un titolo tanto brutto per l'edizione italiana xD

    RispondiElimina

Mi farebbe davvero piacere sapere cosa ne pensate :3 Lasciatemi un commentino se vi va!