14 febbraio 2018

Recensione: 'Shadow Magic' (Shadow Magic #1) - Joshua Khan

Buongiornissimo c:,
ci siamo persi per una settimana e speravo vivamente di pubblicare tutto ciò prima di partire per un mini viaggetto, ma così non è stato. Ora sono tornata e dunque eccoci qua.

Oggi parliamo di un libro che - vi anticipo - ho adorato. Letteralmente.

Quindi non vedo altri motivi per perdersi in chiacchiere, eheh!

Trama


Da quando i suoi genitori sono morti in circostanze misteriose, Lily Shadow è l’unica erede al trono di Geenna. Ma per una ragazzina di tredici anni, che non ha alcuna conoscenza della magia nera, governare il Regno delle Ombre è impossibile. I suoi antenati erano infatti in grado di comunicare con gli spiriti, risvegliare i morti, radunare truppe di zombie dalle tombe. Ma lei come potrà difendere il Paese, senza arti magiche e senza un esercito? L’unico modo per salvare Geenna è sposare Gabriel Solar, il rampollo della famiglia nemica, e assicurare così la pace. Gabriel però è un vero idiota e Lily non ha alcuna intenzione di arrendersi al proprio destino. Soprattutto quando scopre di avere un aiuto insperato in Thorn, un ragazzo dall’oscuro passato ma con un cuore coraggioso e la rara capacità di cavalcare pipistrelli giganti… Epico, avventuroso e immaginifico: il primo capitolo di una straordinaria serie fantasy che vi farà divertire, trattenere il fiato e tremare fino all’ultima, appassionante pagina.
La serie è composta da...
01. Shadow Magic
02. Dream Magic
03. Burning Magic


Inter(re)view*:
Buongiorno signor Khan, non sa quanto sono felice di vederla, davvero!

Joshua: Wow, a cosa devo tutto questo entusiasmo?

Semplicemente al mio entusiasmo per il suo libro *^*.

Joshua: Oh be', fa sempre piacere ricevere complimenti inattesi così, dopo due righe. Quindi ora che si fa? Guardiamo la televisione insieme e mangiamo waffle?

Ehm... Non esattamente, in realtà pensavo di parlare un po' del libro, sai com'è... Siamo qui per questo...

Joshua: ... Ah. :'( Poco emozionante, direi. Molto meglio i waffle no?

Ehm si, dai, fai qualche waffle mentre io sproloquio...

Joshua: Ottima idea, a-ye!

Bene, questo libro è la storia di due principali personaggi, Thorn e Lilith, il primo un contadino con un oscuro passato finito prigioniero di mercanti di schiavi e venduto per questo a Lilith, principessa e futura regina di Geena. Lilith si deve destreggiare tra intrighi di corte, matrimoni forzati e complotti alle sue spalle, mentre la sua famiglia è stata assassinata e a lei non rimane nessuna conoscenza dell'antica magia tipica del suo casato. Thorn, dal canto suo, vorrebbe semplicemente tornare a casa, in un villaggi lontano dall'altra parte del regno rispetto a Geena. Un bel pasticcio insomma!

Joshua: Direi un bel pasticcio si! Ecco, un waffle è pronto, a-ye!

Appunto... Buono però. 
Detto ciò questo libro è semplicemente meraviglioso.  Un fantasy coi controfiocchi in cui realtà, magia, segreti e tradimenti si mescolano in un mix a dir poco esplosivo!

Joshua: Oh be'! *gnam gnam* Proprio buoni questi waffle.

La prima cosa meravigliosa di questo libro è la prospettiva, perchè per una volta i negromanti oscuri, pieni di segreti e capaci di evocare i morti sono i "buoni". Con tutte le loro particolarità tipiche dei cattivi (appunto negromanzia, passione per l'oscurità, predilezione per cavalcare pipistrelli, non proprio bianchi destrieri insomma...) vi assicuro che entreranno nel vostro cuore, perchè l'oscurità non è mai stata così affascinante ahah.

Joshua: Queste frasi da rivista mi fanno sorridere più dei waffle.

Suonano ridicole anche alle mie orecchie, non temere.
Un'ulteriore elemento favoloso è l'ambientazione: i regni soleggiati e splendenti lasciano il posto al freddo di Geena, alle sue foreste ghiacciate, ai sempreverdi, ai laghi oscuri e melmosi e agli antichi artefatti magici.
Meraviglioso e affascinante e, lo ripeto ancora una volta, da un'altra prospettiva, diversa dal solito.

Joshua: Riconosco che è stato un gran bel colpo di genio!


Ultimi due elementi meravigliosi sono i personaggi, dei quali abbiamo già un po' parlato, e il legame con la famiglia. Thorn è uno scavezzacollo, coraggioso e imprudente che si lega a un pipistrello gigante chiamato Ade non a caso, mentre Lilith, che sembra fredda e inespressiva, in realtà è profondamente fedele al proprio popolo e capace di fare grandi sacrifici e correre grandi rischi per salvare le persone a lei care. Due grandi protagonisti, tostissimi, che vi regaleranno grandi emozioni, sicuro.
Il legame alla famiglia emerge in tutto il libro, invece. Da parte di Thorn è una continua ricerca del suo passato perduto per espiare le sue colpe e da parte di Lilith il desiderio di vendicare la sua famiglia e mostrarsi degna di apprendere il sapere magico a cui la sua famiglia è profondamente legata da generazioni, ma che rischia di estinguersi con la morte del fratello della nostra protagonista.
In generale per questo libro possiamo dire che per la famiglia si fa di tutto.

Joshua: Be', la famiglia è alla basa della costruzione di un personaggio e penso che nei fantasy sia spesso o sottovalutata o al contrario abusata. In realtà ha un ruolo molto più centrale e rispetto a certi fantasy più semplice. Insomma, secondo me a volte è anche positivo vedere esempi di famiglia sincera che si vuole davvero bene come qui, non sempre situazioni disastrate. 

Direi di si, concordo pienamente.
Quindi questo è tutto, diamo lo scontatissimo voto.

Verdetto:


Semplicemente Meraviglioso, Oltre Ogni Previsione!

Joshua: Grazie mille, dal profondo del mio cuore.

Grazie a te, alla prossima!
A voi, ovviamente, un mega abbraccio!
#Rainy




* DISCLAIMER: Va da sè che i dialoghi sono inventati e gli autori non per forza sono descritti come qui. Non prendete nulla sul serio, sia chiaro, e non offendetevi nel caso il vostro autore preferito non fosse rappresentato come ve lo immaginate.

Nessun commento:

Posta un commento

Mi farebbe davvero piacere sapere cosa ne pensate :3 Lasciatemi un commentino se vi va!