28 aprile 2016

Top Ten Telefilm



Buongiorno miei cari lettori e ben ritrovati *^*
Siamo finalmente tornati, eh? Si, siamo tornati ^^

In questo post (la cui ispirazione mi è venuta dal blog Baule d'Inchiostro, a questo post, che l'ha pubblicato per primo c: ) vi presenterò le dieci migliori serie tv che seguo attualmente. Le mie preferite, quelle che mi hanno presa di più nel corso degli anni o quelle che in questo momento sto aspettando con più ansia ^^

Perchè cos'è una vita senza serie tv? Sono uno dei capi saldi della mia vida insieme ai libri e sfido chiunque a trovare qualcuno che non ne abbia mai seguita una, che fosse per tv casualmente, un cartone animato da piccoli o che ne so.

NB: Non sono in nessun ordine particolare, cioè non è una vera e propria classifica, perchè sarebbe stata troppo impegnativa per me da stilare (non riuscivo a decidermi, giuro che ci ho provato...), quindi prendetelo come un elenco lol.


Andiamo a cominciare...



01. ONCE UPON A TIME


Non c'è niente da fare, so che ve ne parlo spesso e non mi stancherò mai di farlo: Once Upon A Time è una delle serie migliori degli ultimi anni in assoluto.
E' obiettivamente lunghetta da seguire e non è conclusa alla 5a stagione, ma ciò che è bello è la serie in sè. 
Di cosa parla? Easy easy: immaginate un mondo in cui tutti i personaggi delle favole sono reali ed esistono in mondi paralleli al nostro. Fin qua, easy, ma aggiungeteci che per magia alcuni di essi siano stati teletrasportati sulla Terra, senza magia. Infine, ovviamente, ci vuole qualcuno che capisca questa situa e voglia salvarli. Voilà.

Il tutto condito da tantissime storie che si intrecciano le une con le altre, personaggi chiave che spuntano di qua e di la, costumi strepitosi (effetti speciali un po' meno, ma non si può avere tutto) per ben cinque stagioni così diverse da essere riuscite a non annoiarmi mai, perchè semplicemente ci sono così tante informazioni e cliff-hanger da gestire che OMG.

Consigliatissima! (Oltretutto ne ho già parlato qui :3)


02. THE 100


E qui spaziamo completamente di genere, passando dal classico fantasy allo sci-fi.
Un genere che non amo leggere, ma adoro guardare. Questa è più breve rispetto a OUAT, "solo" 3 stagioni, ma particolarmente particolarmente intense.
Qua abbiamo l'umanità che dopo una guerra nucleare è stata costretta a trasferirsi nello spazio avendo reso la Terra inabitabile. A distanza di secoli per controllare se si può tornare ad abitare sul nostro caro pianeta decide di inviarci 100 giovani "sacrificabili" perchè criminali. I nostri giovani scopriranno ben presto, però, che non sono i soli ad abitare il pianeta, perchè la vita mentre loro erano nello spazio è andata avanti...

La serie si ripromette di non inserire alcun elemento romantico, ma in realtà ce ne sono eccome (pochi, è vero). La maggior parte della serie riguarda, insomma, azione, colpi di stato, combattimenti in un intreccio appassionante *^*

Cover Reveal #1 + Consigli?




Salve miei bei lettori, il post di oggi non verte su un libro che ho letto, o su qualcosa che mi ha colpito nel mondo, bensì ho deciso di aderire ad un countdown per la cover reveal del libro "Il Patto del Marchese", scritto da Giovanna Roma.

Il romanzo regency uscirà nelle libreria il 16 maggio, mentre il 2 maggio scopriremo insieme la grafica della copertina.

Dunque, se siete curiosi e desiderate scoprire qualcosa di più, restate con me per questi giorni, e vedremo cosa ne caviamo fuori.

Saranno post molto brevi, in quanto la vera chicca sarà la copertina, quindi magari ne approfitterò per chiacchierare con voi di qualcosa.
Ma prima il dovere, poi il piacere. Finiamo questa breve introduzione.

Vi lascio anche il link al suo blog, è una persona davvero disponibile e gentile, quindi non credo avrà problemi a rispondere ad eventuali vostre domande: Giovanna Roma

L'AUTRICE:  Nata e cresciuta in Italia, viaggia sin da bambina. 
I generi da lei letti spaziano tra thriller, psicologia, storico e dark romance. E' già autrice dei romanzi dark "La mia vendetta con te" e "Il Siberiano".
























***


Bene, spero di avervi incuriosito ^^

Già che siamo qui, volevo comunicarvi che a breve (ovvero tra due tre anni, secondo la mia celerità) vorrei pubblicare un altro post di siti interessanti come avevo fatto qui, anche perché sta arrivando l'estate.

Quindi, se avete qualche sito, qualche negozio, o qualcosa in genere da consigliarmi (che vada anche oltre il tema libresco) scrivetemi assolutamente nei commenti. Più voi mi aiutate, meglio verranno i post di quel genere.

Bien, noi ci vediamo settimana prossima con una nuova recensione e domani con un nuovo cover reveal.


Saluti!
#Craggy

20 aprile 2016

Recensione 'Il primo amore sei tu' - Stephanie Perkins

Buongiorno miei cari,
oggi vi recensisco il seguito de "Il primo bacio a Parigi" (trovate la recensione qui), portato in Italia anch'esso dalla DeA. Mentre in inglese ogni titolo aveva un'allusione alla trama, in Italia si è preferito costruire i titoli ripetendo "ll primo... Il primo..." e secondo me è una scelta triste >.< 
Però questo ci danno e noi questo leggiamo, giusto c: ?

Cominciamo senza perdere altro tempo, dunque.

Trama


Lola ha diciassette anni, un gusto un po’ stravagante per la moda, e tre piccoli, piccolissimi desideri. PRIMO Andare al ballo della scuola vestita da Maria Antonietta. SECONDO Convincere i genitori che Max è il fidanzato migliore del mondo. TERZO Non rivedere più Cricket Bell. Mai più. A volte però il destino gioca brutti scherzi e la famiglia Bell al completo si trasferisce nella casa proprio di fronte a quella di Lola. All’improvviso la ragazza sente il mondo crollarle addosso. Per due anni ha faticosamente tentato di dimenticare Cricket, e ora tutti i suoi sforzi sembrano vanificati. Cricket è di nuovo lì, davanti ai suoi occhi, e con lui il ricordo di ciò che è stato e di quell’ultima giornata insieme… Lola è sicura di aver voltato pagina con Max e di non provare più niente per Cricket. Ma allora perché sente il cuore batterle all’impazzata ogni volta che lo incontra? Forse perché il primo amore non si scorda mai?





Copertina originale


(Le copertine americane sono particolarmente carine con questo colori pastello, ma anche quelle italiane mi piacciono. Forse preferirei quelle americane perchè tra loro si abbinano, ma giusto per quello.)

La serie è composta da...
01. Il primo bacio a Parigi
02. Il primo amore sei tu
03. Isla and the Happily Ever After

Inter(re)view (ormai dovreste sapere cos'è, ma se ancora ve la siete persa andate a guardare nella recensione di Deathdate di questo blog e capirete tutto (?) )*

E' sempre un piacere, Stephanie.

Stephanie: Be', wow, mi aspettavo di essere riconvocata qui presto, ma non COSI' presto!

Che ti posso dire, prima di andare in vacanza dovevo leggere qualcosa di leggero e piacevole c:

Stephanie: No, figurati, io sono contenta, ma... Non sei preoccupata perchè la data di uscita italiana non è ancora stata annunciata nè assicurata?

Ma pff... *risatina nervosa* Io mi... Ehm... Fido della DeA.

Stephanie: Ah, per carità, io pure... Spero... *risatina nervosa 2*

Ciancio alle bande, iniziamo la...

Stephanie: "Cianco alle bande?" Che cosa significa o.o?

Ehm... Sarebbe "bando alle ciance", cioè, be', "lasciamo da parte le cose inutili e cominciamo"... O qualcosa del genere...

Stephanie: Banco alle Cance, che carino!

No, Steph, sarebbe "bando alle ciance".

Stephanie: "Ciancio alle pande"? Oh, scusa...

Segnalazione Autori Emergenti #3: La luna e l'acqua - Andrea Nicoli

Buongiorno a tutti,
oggi torniamo (finalmente) con le segnalazioni di libri gentilmente richieste dagli autori c:

Sono felicissima di essere stata contattata da Andrea e lo ringrazio per averci scelto.

Andiamo, dunque, a parlare di questo libro diverso da quelli che abitualmente recensiamo, perchè si tratta di un bel giallo.


TITOLO: La luna e l'acqua
AUTRICE: Andrea Nicoli
CASA EDITRICE: Vividolomiti, collana "I disgeli"
GENERE: Giallo-gotico/Mistery Romance
DATA DI PUBBLICAZIONE: Dicembre 2014
PREZZO: 17,00 €
PAGINE: 256


Una storia che percorre Venezia con tristezza e malinconia, mentre sulla città incombe un inevitabile destino. Un romanzo fra il Gotico ed il Noir: il protagonista, un giovane musicista veneziano, un sognatore romantico che sembra vivere fuori dal suo stesso tempo, si innamora di un'attrice svedese ed insegue il suo sogno a distanza, vivendo come l'acqua dei canali che di notte mestamente riflette la luce della luna. Parallelamente, Venezia è colpita dagli omicidi del "killer dei turisti", braccato dalle faticose indagini di un ispettore di Polizia che torna dopo molto tempo nella sua città natale, per salvarla da un incubo che sembra creato da lei stessa. Le due storie si accavallano, a volte sfiorandosi, a volte incontrandosi senza riconoscersi, in un susseguirsi di riflessioni esistenziali e picchi di suspance, con un'aura di morte costantemente aleggiante.


DOVE ACQUISTARE:

Perchè leggere questo libro, vi starete chiedendo? Oltre al fatto che ogni autore emergente merita una possibilità, io ho una particolare predilezione per i gialli (che capisco non tutti possano condividere, ma questo libro è di un genere particolare, un giallo-gotico che promette atmosfere da brivido con una punta di romance corredata da una scia di sangue), ancora di più se oltre a una bella trama ci si mette anche una love story che in questo caso c'è.
L'ambientazione del romanzo, poi, vuole la sua parte: la bellezza mozzafiato di Venezia rivisitata in chiave oscura e vista dagli occhi di un musicista innamorato.

Penso non serva aggiungere altro per ispirarvi *-*.

QUALCOSINA SULL'AUTORE

SOCIAL:



Scrive dall’età di 16 anni, poco prima di lasciare la scuola senza mai diplomarsi. Fra il 2003 e il 2008 partecipa a vari concorsi letterari, ed in diversi casi riceve segnalazioni o il suo scritto viene pubblicato nell’antologia dei migliori del concorso. Nel 2011 la sua prima pubblicazione, la raccolta di racconti dell’orrore “Il portiere di Bisanzio” (ed. Demian, prefazione di Alessandro Perissinotto). Dal 2013 si trasferisce a Trieste, alla ricerca degli stimoli culturali tipici delle città di frontiera, e l’anno successivo pubblica il suo romanzo “La luna e l’acqua”, un noir gotico-romantico ambientato a Venezia, primo titolo della collana di narrativa dell’editore Vividolomiti. Il suo stile di scrittura rimanda principalmente ad autori del passato, prevalentemente del periodo gotico o di inizio novecento, con tratti tendenti al romanticismo tedesco ed allo “Strurm und Drang”. Legge la narrativa di Poe, Bierce, Maupassant, Hoffmann, Meyrink e la poesia degli artisti della scapigliatura italiana, soprattutto Boito, Praga e Tarchetti. Si ispira principalmente a questi autori.

Alla prossima!
#Rainy

18 aprile 2016

#CoverReveal: A Torch Against The Night di Sabaa Tahir

Buongiorno miei cari ragazzi, come state ^^?
Rainy è finalmente tornata *-* (so che mi aspettavate, vè u.u?)

Cosa vi propongo oggi? Un nuovo post della serie Cover Reveal su una cover straniera che è stata rilasciata proprio oggi!

Stiamo parlando del seguito di An Amber in the Ashes, pubblicato in Italia con il nome de "Il dominio del fuoco" (la recensione quiiii).


La copertina


A Torch Against the Night (An Amber in the Ashes #2)
Sabaa Tahir
In arrivo in America il 30 agosto (data di pubblicazione italiana sconosciuta)

Allora?
Ho dei sentimenti contrastanti su questa cover.
Un applauso per Elias e Laia in basso e due grandi occhioni a cuore, ma nell'insieme è piuttosto... Gne.
Si capisce che ci si sposta dal caldo del deserto alle prigioni di Kauf, e la cover è bella, si, ma è poco dettagliata. Cioè ci sono pochi elementi lol
Speriamo venga aggiunto qualcosa, anche se è comunque carina anche così.


Trama:

A Torch Against the Night takes readers into the heart of the Empire as Laia and Elias fight their way north to liberate Laia’s brother from the horrors of Kauf Prison. Hunted by Empire soldiers, manipulated by the Commandant, and haunted by their pasts, Laia and Elias must outfox their enemies and confront the treacherousness of their own hearts.

In the city of Serra, Helene Aquilla finds herself bound to the will of the Empire’s twisted new leader, Marcus. When her loyalty is questioned, Helene finds herself taking on a mission to prove herself—a mission that might destroy her, instead.

-

"A Torch Against the Night porta i lettori nel cuore dell'Impero mentre Laia e Elias si fanno strada verso nord combattendo per liberare il fratello di Laia dagli orrori della prigione di Kauf. Braccati dai soldati dell'Impero, manipolati dalla Comandante, e perseguitati dal loro passato, Laia e Elias devono raggirare i loro nemici e confrontarsi con le insidie dei loro cuori.

Nella città di Serra, Helene Aquilla si trova legata al volere del nuovo e contorto leader dell'Impero, Marcus. Quando la sua lealtà viene messa in dubbio, Helene si trova a dover intraprendere una missione per dimostrare la sua lealtà - una missione che, invece, potrebbe distruggerla." (traduzione a cura di Rainy, se prendete citate c:)


La serie:
01. Il Dominio del Fuoco
02. A Torch Against the Night

E questo è tutto, un abbraccio!
#Rainy

15 aprile 2016

Recensione 'Reflections' - Kasie West

Buongiorno,
indovinate un po'? Oggi è sempre sabato!
Eggià, ma questo post lo state leggendo un altro giorno perchè Dio ha inventato la pianificazione dei post e dato che io sono in vacanza in questo momento non posso pubblicare.

Quindi si, è sabato.

Trama



Mi chiamo Addison Coleman. Ho diciassette anni, una massa di riccioli biondi e un potere straordinario: riesco a vedere il futuro. Di solito non amo approfittare di questa capacità, ma da quando i miei genitori hanno deciso di divorziare le cose sono cambiate. Mi sono trovata davanti alla scelta più difficile di sempre – con chi di loro sarei andata ad abitare? – e ho iniziato a indagare il futuro. Un’Indagine di sei settimane per capire quale fosse la migliore delle mie alternative. O almeno così speravo. Perché l’Indagine si è rivelata molto più complicata del previsto. Due ragazzi hanno stravolto la mia vita, o forse sarebbe meglio dire… le mie vite. Due ragazzi di cui è impossibile non innamorarsi. Duke è come un mare in tempesta, travolgente e affascinante. Gioca a football e non sa ancora in quale college andrà il prossimo anno. Trevor è come una notte d’estate, dolce e spensierato. Vorrebbe ricominciare a giocare a football e disegna fumetti. Uno riesce a farmi perdere la concentrazione con un solo sguardo. All’altro basta una parola per farmi battere il cuore all’impazzata. Ed è per questo che scegliere tra i miei due futuri alternativi non sarà affatto facile: perché qualsiasi decisione prenda, dovrò dire addio a uno di loro.
La serie è composta da...

1. Reflections (Pivot Point)
2. Split Second (Pivot Point #2) - inedito

Inter(re)view *: 
Kasie: Era. Ora. Mamma. Mia.

Ti prego, hai ragione, perdonami.

Kasie: Sono tentata di non farlo... Cioè il mio libro è uscito il 14 aprile DUEMILAEQUINDICI. Okay? Quasi un anno fa esatto (anche se per quando uscirà questo post sarà passato davvero un anno).

... Lo so, ti devo delle scuse e in effetti ho anche pensato di non pubblicare questa recensione per questo motivo...

Kasie: Cooosa?! No, ascolta, almeno questo me lo devi. Per favore.

Infatti sono qui. Perdonami, ti prego.

Kasie: Uff, va bene... Allora, il mio libro?

Si, ecco, allora...

Kasie: Spero che, oltre a recensirlo solo ora, tu non mi stia per dire che ti ha fatto schifo, perchè in quel caso potrei insultarti malamente ahahah *risata diabolica*

12 aprile 2016

Hey yo, publishers! (#3) : A Darker Shade Of Magic (Shades of Magic Trilogy)

'Hey yo, publishers!' è una rubrica a cadenza casuale dove vi illustrerò le uscite straniere che tanto vorrei venissero pubblicate anche in Italia, ma per le quali non si sa nulla, per ora. Per cui, publishers, datevi una svegliata *-*!

Buongiorno miei cari lettori,
oggi è... Ehm... Sabato. Già. Ho deciso di scrivere questo post prima di partire, ma voi lo leggerete solo tra qualche giorno così da non abbandonarvi al vostro destino senza di me OuO

(Dio benedica la pianificazione dei post di Blogger. Amen.)

Oggi ci occupiamo di una serie di un'autrice che all'estero spopola letteralmente, la grande e unica Victoria E. Schawb.
Il suo libro d'esordio non è quello che vi presento oggi (che comunque avrà un post tutto per sè, non dubitate), perchè in questo post trova spazio una serie molto più succosa *-*

 A DARKER SHADE OF MAGIC (#1)


"Kell is one of the last Antari, a rare magician who can travel between parallel worlds: hopping from Grey London — dirty, boring, lacking magic, and ruled by mad King George — to Red London — where life and magic are revered, and the Maresh Dynasty presides over a flourishing empire — to White London — ruled by whoever has murdered their way to the throne, where people fight to control magic, and the magic fights back — and back, but never Black London, because traveling to Black London is forbidden and no one speaks of it now.

Officially, Kell is the personal ambassador and adopted Prince of Red London, carrying the monthly correspondences between the royals of each London. Unofficially, Kell smuggles for those willing to pay for even a glimpse of a world they’ll never see, and it is this dangerous hobby that sets him up for accidental treason. Fleeing into Grey London, Kell runs afoul of Delilah Bard, a cut-purse with lofty aspirations. She robs him, saves him from a dangerous enemy, then forces him to take her with him for her proper adventure.

But perilous magic is afoot, and treachery lurks at every turn. To save both his London and the others, Kell and Lila will first need to stay alive — a feat trickier than they hoped."

-

"Kell è uno degli ultimi Antari, un raro mago che può viaggiare tra mondi paralleli: saltando dalla Londra Grigia - sporca, noiosa, carente di magia, e governata dal pazzo Re Giorgio - alla Londra Rossa - dove la vita e la magia sono riverite, e la dinastia dei Maresh governa su un prosperoso impero - alla Londra Bianca - governata da chiunque si sia fatto violentemente strada verso il trono, dove le persone combattono per controllare la magia, e la magia combatte a sua volta - e indietro, ma mai alla Londra Nera, perchè andare nella Londra Nera è vietato e nessuno ne parla, ora.

Ufficialmente Kell è l'ambasciatore personale e Principe adottivo della Londra Rossa, e porta la corrispondenza mensile tra i reali di ogni Londra. Ufficiosamente (che è il contrario di "ufficialmente", voi lo sapevate? nda), Kell fa il contrabbandiere per quelli che desiderano pagare anche solo per scorgere brevemente un mondo che non vedranno mai, ed è questo suo pericoloso hobby che lo incastra accidentalmente per tradimento. In fuga verso la Londra Grigia, Kell incappa in Delilah Bard, una borsaiola con grandi aspirazioni. Lei lo rapina, lo salva da un pericoloso nemico e poi lo costringe a portarla con lei per il suo proprio desiderio di avventura.

Ma della pericolosa magia è in movimento, e il tradimento si nasconde in ogni angolo. Per salvare sia la loro Londra sia le altre, Kell e Lila avranno bisogno per prima cosa di rimanere in vita - un'impresa più complicata di quello che avevano immaginato. (traduzione a cura di Rainy, se copiate citate c: )

11 aprile 2016

Ilmioesordio - Concorso per scrittori in erba












Bonjour lettori cari, pubblico questo post lampo per informarvi di un'interessante iniziativa che potrebbe (spero) interessare qualcuno di voi.

Si tratta di un concorso letterario i cui sponsor sono ninete di meno che la Newton Compton, Scuola Holden, L'Espresso e molti altri.

Di cosa si tratta?

Della possibilità per chi volesse vedere la propria opera pubblicata di mettersi in gioco, potendo scegliere di trattare qualsiasi genere letterario e qualsiasi tema.

Se non fossi la procrastinatrice e pigra cronica che sono, mi precipiterei davanti al più vicino computer (ovvero quello da cui sto scrivendo) ed inizierei a scrivere; se qualcuno tra di voi è più costante di me e ha il desiderio di partecipare a questa stupenda iniziativa, posso solo augurargli buona fortuna e lasciargli qui sotto la presentazione del concorso ed il regolamento.

Fatemi sapere se qualcuno si vuole buttare nel suo romanzo!

#Craggy

Presentazione Concorso

Regolamento


9 aprile 2016

Recensione After - Anna Todd



Ebbene sì, miei cari: ho deciso di mettere da parte tutti i pregiudizi che avevo sulla serie After.
Intendiamoci, il libro non mi è piaciuto, ma come disco sempre si può criticare una cosa solo dopo averla conosciuta.

Dunque, ringrazio la mia cara amica G che ha sottratto il primo libro della serie alla sua dodicenne sorella, e me lo ha prestato. Insomma, "grazie" è una parola grossa.

Trama
 Acqua e sapone, ottimi voti e con un ragazzo perfetto che l'aspetta a casa, Tessa ama pensare di avere il controllo della sua vita.
Al primo anno di college, il suo futuro sembra già segnato... Sembra, perché Tessa fa a malapena in tempo a mettere piede nel campus che subito s'imbatte in Hardin. E da allora niente è come prima.

 Lui è il classico cattivo ragazzo, tutto fascino e sregolatezza, arrabbiato con il mondo, arrogante e ribelle, pieno di piercing e tatuaggi. È la persona più detestabile che Tessa abbia mai conosciuto. Eppure, il giorno in cui si ritrova sola con lui, non può fare a meno di baciarlo. Un bacio che cambierà tutto.

E accenderà in lei una passione incontrollabile. Una passione che, contro ogni previsione, sembra reciproca. Nonostante Hardin, per ogni passo verso di lei, con un altro poi retroceda. Per entrambi sarebbe più facile arrendersi e voltare pagina, ma se stare insieme è difficile, a tratti impossibile, lo è ancora di più stare lontani. Quello che c'è tra Tessa e Hardin è solo una storia sbagliata o l'inizio di un amore infinito?



IL MIO PARERE (SPOILER!)

Inizio con una lieve nota: questo libro è stato tra i peggiori che io abbia mai letto.
Chiarita la mia personale posizione, vorrei provarvi a farvene capire il motivo.

Dunque, già la "classica" brava ragazza ed il "classico" ribelle è un topic che amo e odio: è inutile negarlo, trovo (quasi) sempre intrigante il cliché del "bad boy che si converte per amore".

Eppure, questo libro è l'eccezione: come mai?

Perché è tutto un unico, interminabile, nauseabondo, orripilante ammasso di cliché, condito di cliché è decorato con ancora qualche cliché tanto per stare sicuri.


Abbiamo Tessa, una diciottenne acqua e sapone, che si innamora perdutamente di Hardin perché è un bad boy. Lui è cattivo, maleducato, acido, ma grazie al fascino del bel tenebroso fa cadere tutte le ragazze ai suoi piedi. Tessa inclusa. Il suo personaggio è stupido, piange per metà del libro e per l'altra metà va a letto con Hardin/ urla che non lo vuole più vedere

Una Mary Sue che va benissimo a scuola, ottiene subito il lavoro dei suoi sogni, incontra l'amore della sua vita, che però ci viene propinata come una ragazza dall'animo tormentato e dal passato difficile. Eh sì, perché vuoi che questa tipa non avesse anche il padre alcolizato che ha lasciato lei e la madre?

E vuoi che al primo litigio con Hardin non tiri fuori che "mio padre era alcolizzato, ceh tu non sai proprio niente di me"?

L'ho odiata dalla seconda riga del primo capitolo, ho sperato che annegasse nella sua inutilità, eppure no. No, lei è la protagonista.

Poi c'è Hardin.  Ha piercing e tatuaggi (più cattivo di così avrebbe dovuto tatuarsi un 666 in fronte), è arrabbiato con il mondo perché suo padre era alcolizzato (per far parte dei personaggi del libro bisogna essere iscritti ad almeno un circolo di Anonimi, altrimenti non si è abbastanza sofferenti).

Probabilmente sfrutta il suo fascino inglese per attrarre le donzelle, chi lo sa.
Due mesi dopo aver conosciuto Tessa, dopo che si sono presi, lasciati, presi, lasciati, presi di nuovo, lasciati per sempre, vanno a convivere.

Ah, ha un inquietante numero di vestiti di riserva in macchina.

Personaggi secondari sono Noah, il ragazzo che Tessa tradisce più volte con Hardin, prima di pensare che forse doveva scegliere e quindi lo lascia, in modo anche abbastanza criptico.
Ah, e lui si mette i cardigan di Gap.

Steph è la compagna di stanza di Tessa, quella che le fa conoscere Harduin, la porta alle feste, e dopo due secondi che la consce è la sua migliore amica. L'autrice insiste particolarmente sul fatto che lei si vesta da battona.
Ah, lei sapeva tutto (vedi spoilers in fondo)

La madre di Tessa. Giuro che è peggio della figlia: scoperta la relazione con il bad boy, le dà della puttana e le dice che non pagherà più la quota del dormitorio dell'università.
Poi tira uno schiaffo alla figlia e se ne va.
Ah, rimane scandalizzata dal fatto che la diciottenne figlia usi l'eye liner.

Il padre di Hardin, ex alcolizzato e ora rettore dell'università di Tessa e Harduin.
Ah, il suo nome è ridicolo.


Ci sono altre trascurabilissime figure, che però sono così noiose e stereotipate che ho deciso di ignorarle.

Mi sono interrogata sul perché non mi sia piaciuto il libro, dopotutto ho letto moltissime fanfiction Dramione in cui lui cambia per lei, e mi sono sempre trovata in lacrime a fissare lo schermo del telefono a tarda notte.

E l'arcano sta proprio qui: la saga di After (sì, ci sono quattro sequel ed un prequel) è nata su Wattpad come una fanfiction sugli One Direction.

Che cosa abbiamo imparato, in tempi recenti, dalle fafiction che diventano libri? Che tandono a fare schifo, ecco cosa.

Al di là del fatto che ognuna fa un po' quello che vuole nella sua vita, per esperienza personale posso dire che le fanfiction sugli One Direction sono il Cliché con la C maiuscola.
Harduin è palesemente un Harry Style come piace alle fan, le scene di sesso sono il 90% di quelle che si trovano in tutte le fanfiction a rating rosso.

La cosa che mi ha fatto più ridere/piangere?
Il finale.

-SPOILER-


ERA. TUTTA. UNA SCOMMESSA.

Ma porca paletta, perché le fanfiction pubblicate come libri non sono mai quelle belle davvero?
Si scopre nel finale che lui si è portato a letto lei per una scommessa (di cui la cara Steph era a conoscenza), ma che poi si è innamorato veramente. Eccetera. Eccetera. Eccetera.

Ve lo dico, è tragica come cosa.

Se fosse rimasta una fanfiction, non mi importerebbe: ne ho scritte di brutte anche io, tutt'ora non mi considero una scrittrice eccelsa.

Ma stiamo parlando di un libro vero, venduto, pubblicato, i cui diritti sono stati comprati per un film (Dio ce ne scampi).

Che messaggio dà questo alle aspiranti scrittrici? Scrivete qualcosa di scadente, ma che faccia leva su uno dei gruppi di fan più vasto del momento?

La Stroili Oro (e non il panettiere sotto casa) ha lanciato un braccialetto ispirato alla serie.


Con questo, non voglio dire di non leggerlo: per carità, la trama è scorrevole, alla fine mi sono anche io ritrovata a sperare che Harry/Harduin diventasse un ragazzo per bene, che la madre di Tessa si riconciliasse con la figlia, che finisse tutto insomma con baci e fiori e colombe candide.

Nel complesso, darei al libro un 5/10.

E voi? Qualcuno ha letto uno dei libri di questa serie? Mi piacerebbe sapere cosa ne pensate, se avete voglia e tempo lasciate un commentino qui sotto!

Vi saluto, noi ci risentiamo in una prossima recensione!

#Craggy







Recensione 'The Heartbreakers' - Ali Novak

Buongiorno ragazze, 
oggi mi rivolgo a voi, perchè qui si parla di un libro sbarcato in diretta da Wattpad e che è stato pubblicato anche in Italia. Ero diffidente sia per il romanzo sia per la tematica e devo dire che non sono stata sbugiardata, ma andiamo con ordine...

Trama


Quando ho incontrato Oliver Perry, non avevo idea che fosse il cantante degli Heartbreakers. E lui non aveva idea che fossi l’unica ragazza al mondo che odiava la sua musica.
Stella farebbe di tutto per sua sorella malata, Cara, anche stare in fila per farsi autografare un cd degli Heartbreakers per quattro ore. Certamente ha vinto il premio come miglior regalo di compleanno. Almeno mentre prendeva un caffè ha incontrato un ragazzo moro carino, dai capelli soffici e spettacolari occhi azzurri. Peccato che non lo rivedrà mai più.
Ma la vita di Stella si trasforma all’improvviso in una scandente canzone d’amore, perché il ragazzo di Starbucks non è altro che Oliver Perry, cantate degli Heartbreakers. E anche dopo avere detto che la sua musica è terribile, Oliver le dà comunque il suo numero. E le sussurra frasi del suo film Disney preferito. Mio Dio, cosa è diventata la sia vita?
Ma come può Stella solo pensare di stare con Oliver, uscire, ridere e fare scherzi con la band quando sua sorella potrebbe morire di cancro?
La Copertina Originale...


(Niente da dire, preferisco quella italiana 100.000 volte!)

La serie è così composta...
1. The Heartbreakers
2. Queen of Hearts (inedito)

8 aprile 2016

#CoverReveal: Cress di Marissa Meyer

Buongiorno miei cari  *-*

Non è mia abitudine fare Cover Reveal, lo so, ma inaugureremo questa serie con questo post perchè ci sono dei libri di cui semplicemente non si può non parlare e le cui copertine sono così meravigliose da dover essere mostrate al pubblico (ed è solamente di essi di cui io mi occuperò u.u).

Oggi torniamo a parlare di quella serie che per me è diventata un'ossessione (e anche per voi, perchè vi ammorbo ingiustamente con essa, perdonatemi): Le Cronache Lunari.

Se Cinder e Scarlet, volumi uno e due della serie (di cui trovate le recensioni qui di Cinder e qui di Scarlet) sono entrambi meravigliosi, soprattutto il primo, con Cress la storia dovrebbe raggiungere un punto di svolta per poi volgere alla conclusione con il quarto libro, che ovviamente speriamo sia anch'esso pubblicato in Italia.

Non ho neanche sufficienti parole per descrivere tutte le emozioni che questa serie mi suscita e quando io vi consigli di leggerla, semplicemente FATELO.

La copertina:


Cress (Cronache Lunari #3)
Marissa Meyer 
In arrivo il 26 aprile 2016

Chi la ama alzi la mano. *alza la mano forsennatamente*
Okay? E' splendida. Forse perchè è quasi identica a quella americana, è vero, ma rimane comunque splendida.
Non vedo l'ora di averlo tra le mani *-*


Trama:

In questo terzo libro della serie bestseller Cronache Lunari, Cinder e il Capitano Thorne sono dei fuggitivi, con Scarlet e Wolf al seguito. Insieme, stanno progettando di deporre la regina Levana e il suo esercito.

Le loro speranze risiedondo in Cress, che pè stata intrappolata in un satellite fin da quando era piccola con i soli schermi a tenerle compagnia. Tutto quel tempo ad utilizzarli l'ha resa un'eccellente hacker... sfortunatamente ha appena ricevuto l'ordine da Levana di rintracciare Cinder e il suo affascinante complice.

Quando un'azzardato salvataggio fallisce, il gruppo è separato. Cress è finalmente libera, ma ad un prezzo molto alto. Nel frattempo, la Regina Levana non lascerà che nulla possa fermare il suo matrimonio con l'imperatore Kai. Cress, Scarlet e Cinder  potrebbero non voler salvare il mondo, ma sono le sole in grado di farlo.

La serie:
01. Cinder
02. Scarlet
03. Cress
04. Winter (inedito)
05. (spin-off) Fairest (inedito)

#Rainy

6 aprile 2016

Top 5 Movies Everyone But Me Has Seen!

 
Buonasera miei cari ^^
Oggi, non volevo postare un'altra recensione (che arriverà nei prossimi giorni, non dubitate) ho pensato di fare un post dedicato ai CINQUE FILM CHE TUTTI HANNO VISTO... TRANNE ME! perchè mi sono accorta che effettivamente c'è del materiale per farlo, purtroppo per me >.<

Me ne vergogno, tranquilli.

Quindi ecco qui, solo per voi da casa (?), una classifica dei cinque film che il 90% delle persone del mondo ha visto, ma la sottoscritta nope.

05. Il padrino - The Godfather


E' una mia impressione o sembra che tutti gli amanti del cinema abbiano visto questo film? Complice la - così dicono - superba interpretazione di Al Pacino, pare proprio che questo sia uno di quei top movies da vedere almeno una volta nella vita. 

Ma ahimè la sottoscritta non l'ha mai fatto, nonostante le 4.6/5 stelle su MyMovies, una vera rarità.



04. Una Poltrona Per due - O un qualsiasi altro film di Natale che non sia un cartone


Mettiamo le cose in chiaro: il film di Natale mi piacciono, okay? Mi piacciono.
Sono divertenti e vederli sotto Natale è un classico, ma semplicemente se è un film natalizio e non è un cartone non fa per me e non saprei dirvi perchè :/.
Una poltrona per due è uno dei più famosi film di Natale e simboleggia perfettamente quello che voglio dire: scene rubacchiate qua e là ne ho viste parecchie, ma il film per intero no. Mai. Buh, non mi ha mai attirato: sono pazza?



03. Inside Out - Stranamente, eh


Non chiedetemi perchè, dato che non lo so neanche io.

Da quando è uscito, anche grazie alla massiccia campagna pubblicitaria fatta dalla Disney, non andare a vederlo sembrava un peccato mortale e direi che in Italia quasi la totalità delle famiglie con un minorenne in casa l'hanno visto, accompagnano il suddetto o da soli. Io no.
Mi sono ripromessa di vederlo, si, ma non mi viene mai l'ispirazione.

Cioè tutti dicono che sia profondo, bellissimo, stupendo, commovente ecc. ecc. ecc., ma temo dovrà aspettare ancora un po' per essere visto dalla sottoscritta...

(Ironia della sorte? Questo film va avanti a colpi di 4/5 stelle su MyMovies, ma 2.9/5 scarse su Comingsoon.it, che siano perfidi quest'ultimi? Mah .-.)


>> (Se leggete buttate un occhio alla frase altisonante che - dovrebbe - descrivere il film: "Dal regista Pete Docter arriva un nuovo film che esplora un mondo che tutti conosciamo, ma che nessuno ha mai visto: la mente umana". Ambizioso, ne?)

4 aprile 2016

Recensione 'Il primo bacio a Parigi' - Stephanie Perkins

Buongiorno miei cari *^*
Oggi finalmente riesco a scrivere una recensione di un libro che volevo tanto tanto leggere e che la DeA è stata così gentile da tradurre in italiano lol

Quindi cominciamo senza indugio!

Trama

Anna è pronta a passare un ultimo anno di liceo indimenticabile insieme alla sua migliore amica e a un ragazzo che sta per diventare il suo ragazzo. ma il padre ha deciso di regalarle un'esperienza altrettanto indimenticabile: un anno in una scuola internazionale a Parigi. Peccato che Anna non riesca a prenderla con entusiasmo: non sa una parola di francese, si sente l'ultima arrivata e non riconosce neanche il cibo che trova in mensa. Per fortuna nei corridoi si scontra con quanto di più interessante la città possa offrire: Etienne St. Clair. Occhi splendidi, capelli perfetti, un'innata gentilezza e un'irresistibile ironia: St. Clair ha proprio tutto... Anche una fidanzata, purtroppo! Per quanto Anna cerchi di non infilarsi in una situazione complicata, Parigi non è proprio la città adatta per resistere a una cotta colossale.

2 aprile 2016

TBR: Aprile 2016


Buongiorno miei cari lettori e un augurio di un ottimo aprile *^*

Avete attaccato tanti pesci sulle schiene delle persone, ieri? Eh? Si? Braaaavi ^^

Senza indugio andiamo con le uscite che questo mese delizieranno le nostre librerie - e sono tantissime e molto interessanti - facendo piangere i nostri portafogli.

- USCITE ITALIANE -

01. Anime di seconda mano - Christopher Moore

Qualcosa di molto strano sta accadendo nella Città della Baia. La gente sta morendo, ma le anime non vengono raccolte. Qualcuno o qualcosa le sta portando via. Nessuno sa dove stiano andando, o perché, ma tutto ha qualcosa a che fare con quel grande ponte arancione. Il mercante di morte Charlie Asher è altrettanto sconcertato come tutti gli altri. E' intrappolato in un corpo di trenta centimetri di altezza in attesa che la sua ragazza, la buddista, Audrey, gli trovi un nuovo corpo adatto a ospitarlo. Per andare al fondo di questo abominio, un gruppo eterogeneo di eroi dovrà riunirsi: il commerciante di morte Minty Fresh, di quindici centimetri, un poliziotto in pensione, ora libraio Alphonse Rivera; l'imperatore di San Francisco e i suoi cani, Bummer e Lazzaro; e Lily, l'ex ragazza di Goth. Ora, se solo riuscisserrona far smettere di blaterare la piccola Sophie per fermare la battaglia in arrivo per l'anima stessa del genere umano ...

CI INTERESSA PERCHE': Essenzialmente perchè la scrittura di Moore è la meraviglia. Ironica, fantasiosa, divertente e assolutamente divina. Leggere per credere.

DATA DI USCITA: Ancora imprecisata, ma Aprile 2016 .-.



02. Omega Days - John L. Campbell

Otto milioni di morti viventi sono nell'area di San Francisco Bay , i più sulla strada. Sparpagliati, ci sono vari rifugiati: un sacerdote con un passato sanguinoso , una studentessa diventata cecchino, detenuti fuggiti da San Quentin e altri - impareranno in fretta le tre più importanti regole di sopravvivenza: l'importanza dei proiettili.. Non restare indietro.. Non essere morsi!
Veloce e ricco di zombie-action, il libro mette in luce l'apocalisse con un grido e con le lacrime della California fatta a pezzi!

CI INTERESSA PERCHE': Morti viventi. La delizia. Da vera fan di The Walking Dead non posso che essere intrigata da questo libro *^*

DATA DI USCITA: 5 aprile





03. Ovunque con te - Katie McGarry

La diciassettenne Emily ama la sua vita così com'è: genitori amorevoli, buoni amici, buona scuola e un quartiere sicuro. Certo, lei è curiosa sul suo padre biologico, quello che ha scelto la vita in un club motociclistico, The Reign of Terror, invece di fare il genitore, ma questo non significa che vuole far parte del suo mondo. Ma quando una visita riluttante si trasforma in una lunga vacanza estiva tra parenti che non ha mai saputo di avere, una cosa diventa chiara: nulla è ciò che sembra. Nè il club, nè il segreto di suo padre e nè Oz, un tizio con due meravigliosi occhi azzurri che potrebbe aiutarla a capire entrambi. Oz vuole una cosa: essere un membro del The Reign of Terror. Sono dei bravi ragazzi. Proteggono le persone. Sono una famiglia. E mentre Emily, la bellissima figlia del più rispettato membro del club è in città, ha intenzione di dimostrarglielo. Così, quando il padre gli chiede di tenerla al sicuro da un club rivale con cui ha un conto in sospeso, Oz sa che quella è la sua opportunità per far avverare il suo sogno. Quello che lui non ha calcolato è che Emily potrebbe trasformare quel sogno in un incubo.
Nessuno vuole che stiano insieme. Ma a volte la persona giusta è quella che meno ti aspetti e la strada che più temi è quella che ti porta a casa.

CI INTERESSA PERCHE': Perchè io amo la McGarry. Ho letto Oltre i limiti amandolo, ho letto Scommessa d'amore amandolo meno, si, ma sempre adorandolo (trovate la mia recensione quiii) e quindi eccoci qua con una nuova serie che non vedo l'ora di leggere.

DATA DI USCITA: 14 aprile